Dogana digital: le novità sui tracciati Export e Transito

20/09/2022 di easyfrontier

Con la Circolare 370606/RU del 9 agosto 2022, l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM) ha definito la roadmap relativa all’informatizzazione delle operazioni di esportazione e di transito. Entro dicembre 2022 gli operatori economici potranno effettuare i test di connessione e di conformità ai nuovi servizi “Export” e “Transito”, per poi aderire obbligatoriamente alle nuove fasi funzionali a marzo 2023.

Seguendo le stesse procedure che hanno interessato le dichiarazioni di import, anche quelle relative alle merci in uscita - con l’introduzione dei nuovi tracciati B1 (dichiarazione di esportazione), B2 e B4 (regimi speciali - perfezionamento passivo), C1 e C2 (dichiarazione semplificata e pre-dichiarazione di esportazione), D1, D2 e D4 (transito) sono destinate ad una completa smaterializzazione.

Riguardo le dichiarazioni di export, la nuova (AES – PH1) prevederà per l’esportatore nuove funzionalità che consentiranno, oltre alla presentazione della dichiarazione di esportazione, anche la relativa rettifica e/o annullamento; la possibilità di inviare telematicamente la dichiarazione anche prima della presentazione delle merci all’ufficio di esportazione e lo sdoganamento centralizzato. Lo stesso vale per le dichiarazioni di transito unionale/comune/TIR: rispetto all’attuale fase funzionale del progetto NCTS fase 4, con la nuova fase (NCTS fase 5) si potrà rettificare e/o annullare la dichiarazione di transito, o inviarla telematicamente anche prima della presentazione delle merci all’ufficio di partenza.

Per ulteriori informazioni, contattaci qui.



Hai bisogno di maggiori informazioni?

Compila il form o chiamaci al 051 4210459
i nostri consulenti sono pronti a rispondere alle tue domande

Iscrivendoti accetti che i tuoi dati vengano trattati secondo la nostra privacy-policy